La bottega dei fiori Mocchegiani Giuliano

Jesi (AN), 2012

Un fiorista che realizza allestimenti e scenografie per eventi vuole spostare la sua bottega in una cantina storica all’interno delle mura della città. Nelle sue creazioni forte è il gusto artigianale per la materia, i colori, i profumi. Il locale, stretto e profondo e con un unico affaccio sul fronte strada, è un succedersi di tre spazi tipologicamente differenti caratterizzati da soffitti ad altezza variabile in parte a volta ed in parte piani con travi in legno e ferro e tavelle in cotto. Il progetto parte dalla valorizzazione delle peculiarità materiche e formali di ciascun ambiente per creare uno spazio unitario in cui protagonisti restano la storia del luogo e le installazioni create e ospitate all’interno della bottega. L'uso dei materiali è sincero, una pavimentazione in cotto antico funge da tappeto che accompagna il visitatore nell'ingresso al locale.