Casa PL.CS

Ravenna, 2013

L'appartamento in centro storico di una giovane coppia, con l'arrivo del primo figlio, deve essere riorganizzato per ricavare due stanze da letto aggiuntive e contigue. All'ultimo piano un locale di forma non regolare, prima adibito a sgombraroba, viene scelto come spazio di intervento per la creazione di una nuova zona notte suddivisa secondo le esigenze dei clienti, facendo i conti – in primis - con metrature davvero minime ed, al contrario, la necessità di ospitare svariati elementi d'arredo e molti elementi contenitivi. Uno spazio “al limite” in cui ricavare funzionalità ed intimità, con quel tocco di eclettismo che caratterizza la personalità dei suoi abitanti. I tempi di realizzazione dell'intervento - al confine tra l'interior design ed il disegno di arredi - dovevano essere 'record', e così sono stati anche grazie alla scelta a priori di sole tecnologie a secco.