16 ottobre 2014 | "Homify" sceglie un altro progetto, Casa per una ballerina, per parlare dei "tre buoni motivi per scegliere un openspace"

Il 16 ottobre "Homify" - www.homify.it - sceglie Casa per una ballerina per parlare dei "tre buoni motivi per scegliere un openspace".

"Homify" è una rivista digitale nonchè piattaforma online per la progettazione, ristrutturazione ed Interior Design innovativo.

[ leggi l'articolo completo al link seguente: https://www.homify.it/librodelleidee/8646/tre-buoni-motivi-per-scegliere... ]

"Più spazio, per qualsiasi attività. Anche la danza." di Federica di Bartolomeo

"Convertirsi alla filosofia open space può darci molte più opportunità in termini di acquisto di nuovo spazio per il nostro tempo libero, o magari anche per il nostro lavoro. Com’è accaduto ad esempio a Ravenna, dove un vecchio ufficio nel centro storico è stato tramutato nella residenza per una ballerina. Il team di architetti sfruttando le possibilità offerte da partizioni più fluide è riuscito a creare metrature sufficienti per ospitare non solo gli allenamenti, ma anche le performance della proprietaria, con lo spazio sufficiente ad accogliere il relativo pubblico, naturalmente.
L’edificio in cui questo appartamento trova posto risale agli anno Sessanta. Come abbiamo detto, si trattava di un un ufficio, dove l’ingresso era costituito da una grande sala d’attesa che purtroppo era priva di illuminazione naturale. Ecco che allora grandi vetrate rifinite da argentei profili di alluminio hanno sostituito le vecchie pareti, permettendo alla luce di entrare incontrastata in quello che è diventata salotto, palestra e palco allo stesso tempo. Grandi tende permettono comunque di mantenere una certa privacy per le altre zone della casa, quando più lo si ritiene opportuno.
Sembra incredibile ma anche questa stanza è risultata adatta ad ospitare una performance di danza. Sul pavimento un quadro poggiato sul muro, in splendida sintonia cromatica con il resto dell’ambiente, ci ricorda chi e perché abita questa casa.
E l’arredo? Moderno e informale, dalle linee pulite e semplici. Come quello della cucina, dove splendidi accenti di rosso definiscono il bel frigo modello anni Cinquanta, sul quale ritroviamo il simpatico motivo dei fantasiosi funghi colorati - presenti anche nella zona living - e le sedie che accompagnano il tavolo da pranzo."